Matrimonio con 80 invitati, D'Amato: "Un episodio grave e da irresponsabili"

L'assessore alla Sanità della Regione Lazio commenta l'episodio avvenuto in provincia di Latina, dove sposi e invitati, oltre al gestore della struttura, sono stati multati

Una festa per un matrimonio con 80 invitati, tutto in barba alle nuove disposizioni del Dpcm del 13 ottobre scorso. Il caso è accaduto in provincia di Latina, a Pontinia in particolare, in una villa per ricevimenti. A commentare l'episodio, che ha portato alla multa a carico degli sposi, del gestore e di tutti i partecipanti, è stato commentato anche dall'assessore regionale alla sanità Alessio D'Amato.“E’ grave e da irresponsabili quanto accaduto a Pontinia nonostante l’ordinanza restrittiva - ha dichiarato D'Amato - Non si possono più fare feste e assembramenti di questa portata che mettono in discussione la salute dei partecipanti e del resto della comunità. Questo è il tempo della responsabilità altrimenti non possiamo farcela contro il virus”

"Ringrazio i carabinieri - ha aggiunto - per l’impegno che stanno profondendo nell’attività di controllo”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

Torna su
LatinaToday è in caricamento