menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primo maggio: le misure di sicurezza straordinarie nel centro cittadino

Nella giornata di ieri, con le due manifestazioni in programma nel capoluogo, il raduno nazionale dell'Ugl e gli eventi di Cgil, Cisl e Uil, sono stati intensificati i dispositivi di controllo a Latina

Si sono concluse ieri le celebrazioni nazionali dell’Ugl con un corteo che ha attraversato il centro cittadino per poi raggiungere Piazza del Popolo. Un evento che  ha imposto l’esigenza di adottare misure di sicurezza straordinarie, che erano state disposte da una riunione tecnica di coordinamento in Prefettura. La Questura di Latina è stata quindi impegnata, con risorse umane e mezzi, a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica in tutte le iniziative che in questi giorni, e soprattutto ieri 1 maggio, sono state promosse dalle organizzazioni sindacali.  

È stato quindi predisposto un dispositivo, con la collaborazione dell’Arma dei carabinieri, della polizia locale, della Guardia di finanza e dei volontari della protezione civile, con l’impiego anche di unità specializzate antisabotaggio e artificieri, che ha permesso di mantenere un livello di attenzione massima, consentendo di impiegare tutte le misure idonee a prevenire azioni delittuose.

I recenti attacchi terroristici in ambito internazionale hanno portato a intensificare il dispositivo generale di controllo del territorio e vigilanza su tutti gli obiettivi sensibili. Le modalità con le quali sono stati realizzati alcuni attentati, come ad esempio quelli di Berlino, Londra e Stoccolma, utilizzando autoveicoli quali armi improprie, hanno di fatto reso particolarmente esposti i luoghi dove è grandissima la concentrazione di persone.

Sono stati quindi effettuati efficaci e capillari servizi di vigilanza attiva e di difesa passiva dell’area interessata. In prima linea il personale della Digos per monitorare la situazione, stimolando adeguatamente tutte le fonti di informazione. Nel primo pomeriggio del 1 maggio si sono tenuti anche gli eventi organizzati da Cgil, Cisl e Uil all’interno dell’area retrostante il circolo cittadino. Sotto controllo dunque  le vie di afflusso e deflusso e il parcheggio di Via Rossetti, dove sono stati convogliati gli oltre 50 pullman dei partecipanti al corteo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento