Cronaca

La Provincia, protesta di giornalisti e poligrafici davanti il PalaSport

Volantinaggio dei lavoratori dell’edizione locale del quotidiano, chiuso ad inizio anno, davanti il palazzetto ciociaro prima della gara del Basket Veroli. Domani, 28 gennaio, saranno ricevuti dal prefetto di Frosinone

In assemblea permanente da quasi 20 giorni i lavoratori del quotidiano La Provincia di Latina non mollano e vanno avanti nella battaglia per la dignità e il rispetto dei propri diritti.

Ieri pomeriggio i giornalisti e poligrafici hanno distribuito volantini all’ingresso del Palasport di Frosinone, poco prima dell’inizio della gara casalinga del Basket Veroli, società sponsorizzata dal “Gruppo Zeppieri Costruzioni”.

Una mobilitazione diretta ad informare i cittadini ciociari della drammatica situazione ma anche a farli riflettere sul comportamento della Effe Cooperativa Editoriale che, “dopo aver beneficiato per circa 8 anni dei contributi pubblici, viene ora meno alle proprie responsabilità sbattendo la porta in faccia ai dipendenti di Latina. Così facendo la società editoriale discrimina il personale di Latina (i lavoratori di Frosinone stanno continuando a lavorare senza che l’azienda rispetti la rotazione prevista dal recente accordo di cassa integrazione firmato in Regione) e allo stesso tempo va a creare un preoccupante impoverimento informativo nel territorio pontino”.

Una manifestazione analoga c’era stata anche venerdì scorso sempre a Frosinone, avanti la Cassa Edile ciociara e di fronte il grattacielo Edera in cui ha sede il consorzio Asi. Intanto i 21 lavoratori vanno avanti ad oltranza con l’assemblea permanente all’interno dei locali della redazione di Frosinone e annunciano nuove azioni di protesta. Torneranno a Veroli, presso il mercato settimanale e davanti il Comune, mentre nel pomeriggio di domani saranno ricevuti dal prefetto di Frosinone che ha accolto la loro richiesta di incontro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Provincia, protesta di giornalisti e poligrafici davanti il PalaSport

LatinaToday è in caricamento