rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Rassegna musicale di Primavera, edizione di successo a Fossanova

Grande successo ed alto valore artistico per la rassegna che ha contato 600 musicisti provenienti dalle scuole della provincia e 1500 spettatori

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Si chiude oggi, venerdì 10 maggio, con le esibizioni degli studenti delle scuole Volpi di Cisterna e Carducci di Gaeta, e con la Pontina Guitar Orchestra e le Percussioni Ensemble, la Rassegna musicale di Primavera. Un’edizione di grande successo e di alto livello artistico, come testimoniano gli importanti numeri dell’evento: 600 musicisti provenienti dalle scuole di tutta la provincia, tra i 9 e i 16 anni, che hanno animato il palco dell'infermeria dell'abbazia di Fossanova; circa 1500 sono stati invece gli spettatori che hanno affollato per tre giorni l’antico borgo.

Tra questi molti rappresentanti delle istituzioni locali, regionali e nazionali: il sottosegretario Sesa Amici, il senatore Claudio Moscardelli, i consiglieri regionali Enrico Forte e Rosa Giancola, i consiglieri comunali di Latina Giorgio De Marchis e Nicoletta Zuliani, l'assessore del comune di Priverno Angelo Miccinilli.

“Questa manifestazione è stata un successo, sia per il coinvolgimento di tante scuole della provincia sia per la grande partecipazione del pubblico e delle istituzioni – afferma la preside Luisella Fanelli -. Siamo soddisfatti perché siamo riusciti a diffondere la cultura della musica e il suo alto valore didattico ed educativo. Tutto questo è stato possibile con le sole ed esigue risorse della scuola San Tommaso D'Aquino, che porta avanti una lunga tradizione di laboratori musicali, e con alcuni contributi arrivati da sponsor privati che si sono dimostrati sensibili all’iniziativa”.

La tradizione musicale dell’istituto comprensivo S. Tommaso D’Aquino va avanti da circa 23 anni grazie all’idea dell’allora preside Carlo Cicala. Molti insegnanti di musica che hanno preparato i ragazzi ai concerti di questa edizione, infatti, sono stati a loro volta allievi dell’istituto, che ha cresciuto nel corso degli anni diverse generazioni che hanno fatto della musica una vera e propria professione. I brani musicali suonati dai giovani studenti hanno risuonato e animato ogni angolo dell’antico borgo coinvolgendo sempre di più il pubblico in sala che si è lasciato trasportare dalle musiche che hanno spaziato dal tango al blues di Aretha Franklin, dal jazz di Louis Amstrong al rock dei Beatles e dei Deep Purple, dalla classica dei Carmina Burana alla tradizione dei canti popolari.

“E' una rassegna straordinaria – afferma il sottosegretario ai rapporti con il Parlamento Sesa Amici - nata dall'impegno e dalla dedizione degli insegnanti e dal talento dei ragazzi che hanno appreso attraverso la musica il senso dello stare insieme. Questa manifestazione merita di crescere e superare i confini territoriali, ma le istituzioni tutte devono essere coinvolte per sostenerla”.

“Sono rimasto impressionato dall’ottimo livello delle esibizioni di ragazzi così giovani ma anche così bravi nell’eseguire brani molto difficili - afferma il senatore Claudio Moscardelli -. La rassegna musicale di Primavera è ormai una tradizione consolidata che spero possa allargarsi a nuove scuole dando modo a nuovi talenti di emergere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rassegna musicale di Primavera, edizione di successo a Fossanova

LatinaToday è in caricamento