Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca San Felice Circeo

Si ferisce e rimane bloccato sugli scogli del promontorio del Circeo, salvato dalla Guardia costiera

L'uomo non era più in grado di risalire e tornare indietro cosi sono intervenuti una motovedetta e un gommone che lo hanno recuperato e riportato a terra

Era rimasto bloccato sul promontorio del Circeo ed è stato necessario l’intervento della Guardia costiera per riportarlo a terra. Protagonista della disavventura un uomo rimasto ferito che aveva riportato abrasioni ed accusava un forte dolore alla gamba e non era più in grado di risalire lungo le asperità del promontorio e si trovava bloccato in una zona raggiungibile solo via mare.

La Sala operativa della Guardia Costiera di Terracina, ricevuta la chiamata di soccorso, ha inviato in zona due mezzi, la motovedetta CP 834, dotata di tutto quanto necessario per condurre attività di ricerca e soccorso in mare con ogni condizione meteomarina, e il Gommone veloce GC B117, in grado di manovrare più agevolmente in prossimità della scogliera e di avvicinarsi maggiormente a quest’ultimo. Nel corso dell’intervento è stato impiegato in zona anche il Gommone GC 359 di San Felice Circeo. Il personale militare intervenuto è riuscito a fare imbarcare il ferito sul gommone, con non poche difficoltà dovute al moto ondoso che si accentua in prossimità degli scogli, per poi dirigersi al porto del Circeo dove l’uomo è stato consegnato ai sanitari del 118. Nel complesso, sono stati 8 i militari impiegati nel soccorso.

La Guardia Costiera di Terracina raccomanda di non avventurarsi, specialmente da soli o con abbigliamento inadeguato in zone del promontorio difficilmente accessibili, anche in condizioni del fatto che in caso di necessità potrebbe non essere possibile mettersi in comunicazione con i soccorsi per assenza di copertura telefonica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si ferisce e rimane bloccato sugli scogli del promontorio del Circeo, salvato dalla Guardia costiera
LatinaToday è in caricamento