menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Guardia Costiera sequestra 30 chili di cozze pescate sulla scogliera di Scauri

I pescatori hanno cercato di fuggire confondendosi tra i bagnanti. Elevate multe per mille euro

Prosegue l'operazione Mare sicuro 2019 con controlli e monitoraggi lungo i litorali di Gaeta, Formia e Scauri da parte dei militari della Capitaneria di porto di Gaeta e dell’Ufficio locale marittimo di Formia.

Nel corso della mattinata, durante le quotidiane attività di controllo finalizzate alla verifica del rispetto delle ordinanze balneari, è arrivata alla sala operativa della Capitaneria di porto, una segnalazione telefonica relativa alla presenza di pescatori sportivi, sul litorale di Scauri, intenti alla raccolta di mitili nei pressi della scogliera antistante l’ex “Seci”. E' stato dunque disposto l'invio in zona di una pattuglia via terra e di un mezzo nautico dell'ufficio marittimo di Formia. I militari hanno individuato alcune persone intente ad effettuare pesca di cozze sulla scogliera. 

I pescatori, alla vista dei militari, si sono dati alla fuga confondendosi tra i bagnanti presenti in quel momento in mare e lasciando sul molo, un piccolo quantitativo di mitili pescato in precedenza, che è stato sequestrato. Successivamente i carabinieri della stazione di Scauri, sotto il coordinamento della compagnia dei carabinieri di Formia, hanno riferito che una loro pattuglia aveva fermato alcune persone che stavano risalendo dalla spiaggia con un grosso quantitativo di mitili.

I militari della Guardia Costiera hanno  quindi elevato quattro verbali amministrativi per circa 1.000 euro, con relativo sequestro di oltre 30 chili di prodotto ittico. L’attività di verifica per prevenire analoghe violazioni proseguirà anche nei prossimi giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, nuovi casi di variante inglese: focolaio a Latina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento