“Il mio cuore... a Sermoneta”: screening gratuito per la popolazione 45-60 anni

Il progetto per la prevenzione del rischio cardiovascolare promosso dall'amministrazione comunale coordinato a livello nazionale dal Centro di Controllo delle Malattie del Ministero della Salute

Partirà nel mese di dicembre 2015 il progetto per la prevenzione del rischio cardiovascolare promosso dall'Amministrazione Comunale dal titolo “Il mio cuore... a Sermoneta”, che prevede la collaborazione tra il Comune, l’Azienda sanitaria ASL Latina e la sezione Avis di Sermoneta per uno screening cardiologico gratuito su circa 2200 cittadini di Sermoneta.

Il progetto attua sul territorio il programma “Cardio 50” coordinato a livello nazionale dal Centro di Controllo delle Malattie del Ministero della Salute.

Il mio cuore.. a Sermoneta”, fortemente voluto dall'assessore alla sanità Annarosa Centra, prevede l’avvio di uno screening per la valutazione del rischio cardiovascolare, oltre all’analisi degli stili di vita, dei valori glicemici, colesterolemici, pressori e ponderali sulla popolazione sana, estendendo però la fascia d’età ai 45-60enni, rispetto a quanto previsto dal programma Cardio50 che prevede solo screening per 50enni.

Tale fascia d’età è infatti quella considerata a rischio per lo sviluppo di malattie cardiovascolari e a questa vanno indirizzati gli interventi per una efficace prevenzione sulla base delle indicazioni della letteratura scientifica.

La popolazione è invitata alla presentazione dello screening che si terrà presso il Centro Civico di Monticchio alle ore 16 di martedì 15 dicembre 2015. Interverranno il Sindaco Claudio Damiano, il Direttore generale Asl Latina Michele Caporossi, l’Assessore alla sanità Annarosa Centra, il Direttore Servizio prevenzione attiva Antonio Sabatucci e il Dirigente Biologo Servizio prevenzione attiva Silvia Iacovacci.

Lo screening rientra nel progetto “Ambiente e salute”, avviato dal Comune di Sermoneta in collaborazione con la Asl, che punta a migliorare la qualità della vita dei cittadini di Sermoneta attraverso lo studio dei fattori ambientali e sociali.

Il progetto avrà anche valenza come studio di fattibilità per il Piano di Prevenzione della Regione Lazio (PRP) 2014-2018 nell’ambito dell’azione 9.2: “Indirizzi regionali, coordinamento e intersettorialità per il programma “Prevenzione e controllo delle Malattie Croniche Non Trasmissibili a maggior rilevanza quali malattie cardiovascolari, tumori, diabete e conseguenze dei disturbi neurosensoriali congeniti” con l’obiettivo specifico di aumentare la prevenzione attraverso idonei stili di vita ed adeguate cure farmacologiche.

«Voglio ringraziare il Direttore generale della ASL di Latina Michele Caporossi – spiega l'assessore alla sanità Annarosa Centra – il Direttore del Servizio Prevenzione attiva Dr Antonio Sabatucci di aver fatto si che il progetto si attuasse nel nostro territorio, prima città della Regione Lazio dove prenderà vita il progetto con un’estensione della fascia di età tanto importante come quella dei 45-60enni (verranno visitati circa 2200 cittadini). Il progetto coinvolgerà anche i Medici di medicina generale e avrà il supporto logistico della sezione Avis di Sermoneta al cui Presidente Carlo Quattrocchi vanno i miei ringraziamenti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento