Cronaca

Sequestrati 300 chili di “botti" di Capodanno, 38enne denunciato

L'operazione della polizia che ha effettuato accertamenti nell'appartamento di un fioraio ambulante sulla Pontina dopo la segnalazione di alcuni cittadini. Controlli di questo tipo continueranno nei prossimi giorni

Altro ingente sequestro di botti di Capodanno da parte della polizia dopo quella di qualche giorno fa ad Aprilia quando un giovane di 28 anni è stato denunciato dopo essere stato trovato in possesso di 400 chili di materiale pirotecnico.

Il blitz nei giorni scorsi è scattato all’interno di un’abitazione sulla Pontina, dopo le numerose segnalazioni da parte di automobilisti di passaggio nelle stradine adiacenti che avevano notato uno strano via vai di persone.

Durante gli accertamenti nella casa di proprietà di un fioraio ambulante di origini napoletane sono stati trovati 300 chili di materiale pirotecnico altamente pericoloso. Non solo, ma come spiegano anche dalla Questura, l’uomo “non aveva alcuna fattura del materiale posseduto e tantomeno una licenza idonea al commercio degli stessi. Inoltre non esisteva alcuna denuncia all’autorità di polizia relativa alla detenzione degli stessi ed il quantitativo era nettamente superiore ai 25 kg consentiti dalla legge per la detenzione”.

Il 38enne è stato così denunciato e tutto il materiale posto sotto sequestro.

“L’attuazione di servizi di polizia come quello di oggi sono assolutamente necessari per scongiurare i frequenti incidenti che caratterizzano la notte dell’ultimo dell’anno” spiega la polizia; controlli di questo tipo andranno avanti anche nei prossimi giorni e fino a Capodanno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrati 300 chili di “botti" di Capodanno, 38enne denunciato

LatinaToday è in caricamento