Cronaca Fondi

“Falsi D’Autore”, finanza di Fondi sequestra 600mila profumi contraffatti

L’operazione al termine delle indagini avviate dopo il sequestro di mille profumi contraffatti ad ottobre proprio a Fondi. Denunciata una coppia campana e scoperto il deposito dove tenevano i prodotti destinati anche al mercato laziale

Sequestrati dalla guardia di finanza di Fondi 600mila profumi contraffatti scovati nella provincia di Napoli e destinati anche al mercato pontino e a quello laziale.

L’operazione arriva al termine di un’indagine avviata dopo il sequestro lo scorso 22 ottobre proprio a Fondi di altri mille profumi contraffatti, cosiddetti “Falsi d’Autore”. In quell’occasione furono denunciati anche due rivenditori.

In seguito al quel sequestro, infatti, le fiamme gialle, su delega del pm Giuseppe Miliano hanno avviato una serie di accertamenti volti a risalire alla filiera di distribuzione di tali prodotti, con l’intento di individuarne i depositi e i luoghi di fabbricazione.

Un’indagine che ha permesso di individuare una coppia di coniugi campani che in due magazzini in località Striano e Poggiomarino, nel napoletano, nascondevano i profumi contraffatti. “Le Fiamme Gialle hanno così smantellato un centro di smistamento di prodotti contraffatti sito nel napoletano e C.F. e M.A.D. sono risultati essere coloro che commercializzavano tali prodotti, distribuiti in territorio pontino nei mesi scorsi” spiegano dunque dalla guardia di finanza.

I militari di Fondi con i colleghi di Torre Annunziata hanno quindi perquisito il deposito dove sono stati rinvenuti i profumi “Falsi D’Autore”, ovvero contrassegnati dalla dicitura “Falso Vero” riproducenti loghi e marchi di note griffe della moda e della profumeria sia nazionali che internazionali come “Burberry”, “Armani”, “Davidoff”, “Chanel”, “Hugo Boss”, “Calvin Klein”, “Laura Biagiotti” e  “Kenzo”.

profumi_contraffatti_fondi_1-2

Oltre 600mila i pezzi complessivamente sequestrati, per un valore potenziale alla vendita di oltre 2 milioni di euro, comprendenti circa 10mila profumi, 400mila etichette e 200mila astucci che verranno avviati allo smaltimento presso centri di raccolta autorizzati al trattamento dei rifiuti speciali, dove saranno definitivamente distrutti attraverso compattatori industriali.

Denunciati i due coniugi per introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Falsi D’Autore”, finanza di Fondi sequestra 600mila profumi contraffatti

LatinaToday è in caricamento