Interruzioni idriche e perdite, disagi a Cisterna. Comune: "Acqualatina intervenga"

Numerose sono state le segnalazioni giunte in Comune che hanno spinto il primo cittadino, Eleonora Della Penna, che ha sollecitato la società ad un intervento affinché l'erogazione del servizio avvenga in modo "regolare e soddisfacente"

Numerose interruzioni idriche, perdite frequenti e tanti disagi: queste le numerose segnalazioni dei cittadini di Cisterna di cui si è fatto portavoce con Acquaaltina il sindaco Eleonora Della Terra. 

Il primo cittadino, infatti ha sollecitato il presidente della società Giuseppe Addessi che gestisce il servizio idrico ad un intervento organico ed organizzato e “a porre un rimedio efficace e duraturo affinché l’erogazione idrica sul territorio di Cisterna avvenga in modo regolare e soddisfacente”.

Riscontro numerose richieste di intervento da parte di cittadini di Cisterna per segnalare perdite, quasi quotidiane, sul nostro territorio – scrive il sindaco Della Penna nella nota - . La situazione in cui versa la rete idrica, seppure oggetto di attenzione e di costanti interventi, appare meritevole di uno studio approfondito per verificare un intervento più organico ed organizzato che garantisca certezze sulla stabilità della condotta e, conseguentemente, sull'erogazione del servizio.

Negli ultimi sei mesi numerosi sono stati gli interventi per ripristinare il servizio in alcune aree dove vi erano costanti perdite che spesso non hanno trovato una soluzione definitiva come, ad esempio, l’area nella stazione ferroviaria tra via Mascherpa e viale XXV Aprile, zone del quartiere San Valentino oppure via Kennedy dove da più settimane riceviamo segnalazioni per la carenza del flusso idrico. 

E' fuori dubbio che in un'area così estesa come quella di Cisterna i guasti siano inevitabili ma ritengo indispensabile l'avvio di un confronto sul monitoraggio delle perdite che interessa questo territorio, sugli interventi effettuati e soprattutto sui progetti che dovrebbero interessare aree dove non possono essere più utilizzate soluzioni ‘tampone’”.

Pur ribadendo la collaborazione dell’amministrazione nel garantire un migliore servizio alla cittadinanza, il sindaco non manca di segnalare un aspetto spesso oggetto di lamentela da parte dei cittadini, ovvero la carenza di comunicazione tra loro e il gestore del servizio idrico.

“Gli utenti - afferma il primo cittadino - devono essere messi adeguatamente a conoscenza degli strumenti per la segnalazione dei guasti, strumenti che appaiono carenti o scarsamente pubblicizzati tanto da portare i cittadini a chiedere in maniera quasi sistematica l'intervento del comune”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina: 149 i nuovi casi in provincia, ma i guariti sono 190. Altri 4 decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento