Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Montello

Bollette Tia, Pd a Latina Ambiente: “Sospenderle a Borgo Montello”

In attesa che il Comune versi i 150mila euro alla società, i consiglieri Sarubbo e Mattioli suggeriscono una moratoria per bloccare le ingiunzioni di pagamento di Equitalia

Il Partito Democratico torna sulla questione delle bollette Tia per i cittadini che vivono a ridosso della discarica di Borgo Montello.

Chiediamo formalmente alla Latina Ambiente di applicare una sospensiva di qualche mese per bollette emesse interrompendo così l'iter esattoriale di Equitalia che tanto preoccupa i cittadini”.

Questo il monito dei consiglieri comunali del Pd Omar Sarubbo e Fabrizio Mattioli che così suggeriscono la strategia per trovare una via d’uscita alla questione delle bollette dei rifiuti relative agli anni 2007/2009 dei cittadini che abitano nel raggio di due chilometri dalla discarica di Borgo Montello, gli stessi nei confronti dei quali Equitalia continua a pretendere il pagamento.

La proposta del Partito Democratico arriva per rendere esecutiva la mozione approvata all’unanimità nel consiglio comunale del 10 maggio scorso con la quale si impegnava il sindaco e la giunta a stanziare nel prossimo bilancio di previsione la somma di 150mila euro a copertura delle bollette Tia 2007-2009 ingiustamente inviate ai residenti nella zona verde, cioè quella a ridosso della discarica esentata dal pagamento.

“L’approvazione del documento è un fatto positivo – commenta Mattioli - ma ora dobbiamo fare un ulteriore passo in avanti e garantire i cittadini preoccupati dalla ricezione delle cartelle esattoriali di Equitalia”.

Da qui il suggerimento di una moratoria in attesa che a giugno il Comune stanzi i 150mila euro necessari a saldare i conti con la società.

“Siamo certi che il consiglio di amministrazione della Latina Ambiente abbia interesse a mostrare questo tipo di sensibilità - aggiunge Sarubbo – e ci aspettiamo che anche la maggioranza segua questa linea”.

“La sospensiva dei procedimenti esattoriali è un fatto assolutamente possibile sia dal punto di vista politico che tecnico-normativo - concludono i consiglieri Sarubbo e Mattioli - e crediamo che il consiglio di amministrazione della società possa accettare l’iter che proponiamo a tutela di cittadini e famiglie che già subiscono il danno provocato dalla presenza della discarica nei nostri territori. Speriamo che anche la maggioranza voglia manifestare interesse per la nostra proposta e che può condurci ad una veloce ed efficace soluzione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette Tia, Pd a Latina Ambiente: “Sospenderle a Borgo Montello”

LatinaToday è in caricamento