Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Terracina

Abusi sessuali sulle ragazzine, l'educatore parrocchiale non risponde al magistrato

Interrogatorio di garanzia per il 36enne di Terracina denunciato da una minore di 14 anni: l'uomo è rimasto in silenzio e resta ai domiciliari

Non ha detto una parola e si è avvalso della facoltà di non rispondere il 36enne educatore parrocchiale di Terracina arrestato con l’accusa di abusi sessuali su alcune ragazzine minorenni.

L’uomo, assistito dall’avvocato Alessandro De Angelis, questa mattina è comparso davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Giorgia Castriota per l’interrogatorio di garanzia ma ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere. Il suo legale ha chiesto una misura cautelare più lieve rispetto a quella disposta dal magistrato ma il gip si è riservato e per ora l’uomo resta agli arresti domiciliari.

Il 36enne, educatore presso il discepolato di una parrocchia di Terracina e in un'associazione di volontariato era stato denunciato dai genitori di una ragazzina minore di 14 anni che era diventata oggetto di abusi sessuali, poi le indagini degli agenti del commissariato hanno consentito di accertare che c’era anche un’altra vittima delle sue attenzioni. Alle ragazzine l’educatore inviava e chiedeva di ricevere immagini e video dall’esplicito contenuto sessuale poi creava occasioni per approfittarne sessualmente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sessuali sulle ragazzine, l'educatore parrocchiale non risponde al magistrato
LatinaToday è in caricamento