rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Pendolaria, sindaci in treno per vivere i problemi di chi viaggia

I sindaci di alcuni comuni pontini hanno aderito alla campagna di Legambiente; dopo aver viaggiato fino a Roma in treno con i cittadini, e vissuto i quotidiani disagi, hanno firmato il "Manifesto dei Pendolari

Sono saliti sui treni e hanno viaggiato con i loro concittadini raggiungendo la stazione Termini di Roma. Sono i sindaci di alcuni comuni pontini – e non solo –che hanno aderito all’iniziativa promossa da Legambiente.

“Pendolaria 2013” è la campagna organizzata per accedere i riflettori sui problemi che quotidianamente vengono vissuti dai pendolari che si muovono con treni o autobus. Quello che viene chiesto attraverso questa campagna è maggiore attenzione alle problematiche dei pendolari e ai disagi che sono costretti a vivere ogni giorno, maggiori investimenti sulle 8 tratte delle Ferrovie Regionali – che dalle diverse città portano alla stazione Termini di Roma -, sui collegamenti autobus e sui servizi ferroviari metropolitani.

Diversi i comuni della provincia pontina che hanno deciso di aderire a "Pendolaria" e che questa mattina hanno firmato “Il Patto per i Pendolari”: Sabaudia, San Felice Circeo, Priverno, Formia,  Norma, Bassiano, Aprilia, Cori e che hanno siglato il "Manifesto dei Pendolari"

Alle stesse amministrazioni, Legambiente ha presentato il Manifesto per i Pendolari "Siamo tutti sullo stesso Treno", chiedendo loro di impegnarsi a riorganizzare la mobilità all’interno della propria città, dando centralità ai nodi ferroviari e facendo dell’intermodalità uno degli ingredienti principali non solo per garantire il diritto alla mobilità e una migliore qualità di vita dei cittadini, ma anche per dare il proprio contributo contro la congestione e l’inquinamento.

CORI - Stamattina anche il sindaco Tommaso Conti è salito sul treno regionale Napoli – Roma, una delle tratte ferroviarie italiane maggiormente sofferenti. Dalla stazione di Cisterna si è unito al Vice presidente nazionale Legambiente Edoardo Zanchini a agli altri sindaci della Provincia di Latina per partecipare all’importante iniziativa che vuole dare visibilità ai pendolari e forza a una battaglia di civiltà per avere treni nuovi, più numerosi e puntuali, carrozze pulite e non sovraffollate, servizi migliori nelle stazioni, maggiori informazioni ai viaggiatori, collegamenti e tariffe che migliorino gli spostamenti quotidiani riducendo il bisogno del mezzo privato.  

Alla stazione di Roma Termini, il primo cittadino corese, accompagnato dal Circolo Legambiente "Cora Viridis", ha sottoscritto il Manifesto presentato da Legambiente per palesare a Governo e Regione l’urgenza di investire in maniera prioritaria sul trasporto ferroviario pendolare, a partire dalle linee con maggiori criticità, come la Napoli – Roma, chiedendo alle due istituzioni competenti di aumentare e dare certezza alle risorse per rispondere in maniera appropriata a una crescente richiesta di mobilità.

L'INTERVENTO DEL SINDACO DI PRIVERNO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pendolaria, sindaci in treno per vivere i problemi di chi viaggia

LatinaToday è in caricamento