Politica

Comune, arrivano i consiglieri con mandato: collaboreranno con il sindaco su diverse materie

Dalla mobilità sostenibile alla marina, dai borghi al decoro urbano, dalle nuove tecnologie a sport e turismo passando per la democrazia partecipativa: sono le tematiche oggetto degli incarichi per i quali sarà avviato un approfondimento

Il sindaco Damiano Coletta ha nominato i consiglieri comunali con mandato che in virtù dell’incarico coadiuveranno il primo cittadino nell’esame e nello studio di argomenti e problemi specifici formulando osservazioni, proposte, soluzioni.

Dalla mobilità sostenibile alla marina, dai borghi e quartieri al decoro urbano, dalle nuove tecnologie digitali per la comunicazione a sport e turismo passando per la democrazia partecipativa: sono le tematiche oggetto degli incarichi e per le quali si ritiene importante avviare un percorso di approfondimento che sostenga ed integri l’attività gestionale di competenza dei relativi dirigenti. Sono state individuate a partire dagli indirizzi e obiettivi strategici dell’amministrazione comunale, approvati con il Documento Unico di Programmazione e sono in linea con gli indirizzi che hanno condotto di recente alla definizione della nuova macrostruttura del Comune.

I consiglieri con mandato nominati e le materie oggetto dell’incarico sono: Dario Bellini per “Città accessibile e mobilità sostenibile”; Mariagrazia Ciolfi per “Politiche ambientali, patrimoniali, urbanistiche e produttive della marina”; Celina Mattei per “Implementazione dell’autonomia funzionale dei quartieri della città”; Marina Aramini per i Borghi;  Loretta Isotton per “Qualità e vivibilità degli spazi cittadini, parchi e arredo urbano”; Emanuele Di Russo per “Democrazia partecipata e gestione condivisa dei beni comuni”; Olivier Tassi per “Progetti ICT”; Ernesto Coletta per “Strategie e progetti per la promozione del territorio, del turismo e dello sport”.

I consiglieri collaboreranno con il sindaco svolgendo attività di approfondimento, consulenza, proposizione. L’incarico esclude l’adozione di atti a rilevanza esterna e di atti di gestione che spettano agli organi burocratici. I delegati non hanno poteri decisionali diversi o ulteriori rispetto a quelli che derivano dal ruolo di Consigliere. Per lo svolgimento di questi compiti non percepiranno alcun compenso, l’attribuzione di tali incarichi non grava in alcun modo sul bilancio dell’ente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, arrivano i consiglieri con mandato: collaboreranno con il sindaco su diverse materie

LatinaToday è in caricamento