Cori, il Consiglio approva il Piano di Emergenza di Protezione Civile Comunale

Redatto sulla base delle ultime linee guida indicate dall'Agenzia Regionale di Protezione Civile. Consegnata anche una targa al merito dell'Associazione Volontari e Protezione

Il Consiglio di Cori ha approvato all'unanimità il Piano di Emergenza di Protezione Civile Comunale.

Il documento contiene l'insieme delle "procedure operative di intervento da attuare al verificarsi di un evento calamitoso e si basa sulla conoscenza delle condizioni di pericolosità e dei conseguenti rischi che investono il territorio comunale". Da quello sismico con una mappa delle aree e degli edifici più sensibili, all'idrogeologico e boschivo.

Inoltre nel testo, redatto sulla base delle ultime linee guida indicate dall'Agenzia Regionale di Protezione Civile della Regione Lazio, sono illustrati gli stati di allerta per criticità, cioè idraulica, idrogeologica, per temporali e meteo, e gli eventi pericolosi come neve, ghiaccio, freddo, incendi e terremoti. Le procedure operative da attuare in tali casi.

"Si tratta di uno strumento fondamentale per la sicurezza dei cittadini e per tutte le azioni di protezione civile, sia di prevenzione che di emergenza - ha spiegato il vice sindaco di Cori con delega alla Sicurezza Ennio Afilani -. Esso consentirà di mettere in atto tempestivamente un'azione di primo intervento e fornire agli operatori comunali e sovracomunali una pianificazione capace di consentire la gestione dell'emergenza con rapidità e razionalità. Una volta avuto anche l'ok dall'Agenzia Regionale di Protezione Civile - prosegue Afilani - verrà inviato a tutti gli uffici territorialmente competenti, pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Cori e illustrato in appositi incontri con la cittadinanza".

La seduta del cosniglio dello scorso 29 novembre si è aperta con la consegna di una targa all’Associazione Volontariato e Protezione Civile di Cori da parte del sindaco Tommaso Conti a nome dell’Amministrazione “Per il pronto aiuto prestato alla popolazione del Comune di Accumuli all’indomani del terremoto che ha colpito il centro Italia il 24 Agosto 2016, in particolare per la realizzazione della tendopoli di prima accoglienza, dimostrando elevati valori di solidarietà, spirito di abnegazione e sacrificio, uniti ad indiscusse note di professionalità”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni amministrative 2020, i risultati: è ballottaggio a Fondi e Terracina

  • Elezioni a Fondi 2020: è ballottaggio tra Maschietto e Parisella

  • Elezioni a Terracina 2020: è ballottaggio tra Roberta Tintari e Valentino Giuliani

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento