Elezioni 2016, la proposta di Sovrani: un fondo di solidarietà per i “nuovi” poveri

La proposta del candidato sindaco con le liste Latina Popolare e Lista Marilena Sovrani Sindaco per "tutte quelle famiglie che hanno perso lavoro e tutele, schiacciate dalla crisi economica"

Istituire un “fondo di solidarietà pubblico-privato da destinare ai “nuovi” poveri di Latina”, vale a dire per “tutte quelle famiglie che hanno perso lavoro e tutele, schiacciate dalla crisi economica devastante degli ultimi anni”: questa la proposta di Marilena Sovrani, candidato sindaco con le liste Latina Popolare e Lista Marilena Sovrani Sindaco. 

“Nel 2015 in Europa il tasso di povertà è sceso a 8,2% sul totale dei cittadini europei, dal 9% rilevato nel 2014. In ambito nazionale, le statistiche raccontano una verità amara: i poveri, in Italia, sono passati dall’11,6% all’11,5%, ovvero un totale di 6,982 milioni di persone che vivono in conclamate condizioni di indigenza. 

Secondo dati Eurostat, si tratta di individui che non possono affrontare una spesa inaspettata, permettersi un pasto a base di carne ogni due giorni, mantenere una casa. Un dato che non può essere ignorato. Una famiglia su cinque ed un milione e mezzo di minori risultano essere sotto la soglia di povertà”. 

“Oggi la crisi – spiega Sovrani – colpisce la classe media. Bastano un problema di salute o un guasto alla macchina per intensificare situazioni di criticità economica. 

L’attività che in questo momento storico appare prioritaria – dichiara il candidato sindaco - è quella di monitorare le situazioni di nuova povertà in modo efficace, non affidando il difficile incarico solo all’impegno dei volontari. Il crollo del comparto industriale, la fragilità del settore commerciale e le difficoltà in cui versa l’artigianato pontino hanno compromesso in maniera purtroppo definitiva il benessere di centinaia di famiglie. 

Il dovere del Comune è di intervenire - conclude Sovrani -, promuovendo un fondo pubblico-privato, che venga riservato a chi da un giorno all’altro si è trovato con la casa pignorata e neanche un centesimo in tasca, perché inghiottito dalla peggiore crisi economica che abbia fino ad oggi investito il Paese e, nei fatti, la provincia di Latina”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

Torna su
LatinaToday è in caricamento