Legami tra il clan e la politica, Tripodi (Lega): "Non ho nulla da temere, bene l'iniziativa di Morra"

Nei giorni scorsi l'annuncio del presidente dell'Antimafia Nicola Morra di portare il caso Latina in commissione. Il legame emerso nell'inchiesta Alba Pontina aveva coinvolto la formazione "Noi con Salvini"

"Non ho nulla da temere. Male non fare, paura non avere. Bene l'iniziativa della commissione Antimafia''. Il consigliere regionale pontino della Lega Orlando Angelo Tripodi interviene sui legami tra clan Di Silvio e politica dopo le recenti dichiarazioni del presidente della commissione Antimafia Nicola Morra, che aveva annunciato di voler portare in commissione il "caso Latina", chiamando anche in audizione i candidati sindaci della campagna elettorale per le amministrative 2016. Il legame emerso nel corso dell'inchiesta Alba Pontina era relativo in particolare proprio alla formazione "Noi con Salvini", per la quale alcuni esponenti del clan si erano impegnati ad attaccare manifesti elettorali.

Nei giorni scorsi il presidente della commissione Antimafia Morra aveva definito quello del capoluogo un "quadro inquietante", alla luce delle recenti dichiarazioni del pentito Renato Pugliese nel corso del processo Alba Pontina.

Ora il consigliere regionale della Lega Tripodi commenta le dichiarazione di Morra e si dice tranquillo rispetto all'iniziativa di chiamare in audizione gli allora candidati sindaco del capoluogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • Banda dei furti seriali, in udienza la difesa contesta l'associazione a delinquere

Torna su
LatinaToday è in caricamento