Tornano i “Nonni sulla breccia” a Cisterna: pubblicato il nuovo bando

Pronto a ripartire il progetto di inclusione sociale per la terza età promosso dal settore Welfare del Comune rivolto agli anziani tra i 55 ed i 70 anni coinvolti in piccoli lavori di manutenzione e cura del verde, di supporto presso i centri anziani comunali e di vigilanza

Il vecchio palazzo comunale a Cisterna

Tornano i “Nonni sulla breccia” a Cisterna.

E’ stato pubblicato ieri il bando “Nonni sulla breccia 2017/2018”, progetto di inclusione sociale per la terza età promosso dal settore Welfare del Comune. Una formula ormai collaudata a Cisterna, che unisce le politiche di inclusione sociale per gli anziani alla sfera dei  servizi di pubblica utilità cittadina.

“A fronte di un compenso economico, disciplinato da regolari Contratti di Prestazioni Occasionali (conosciuti anche come CPO, ai sensi di una recente Circolare INPS) - illustra l’Amministrazione - i citernesi di età compresa tra i 55 ed i 70 anni saranno coinvolti in piccoli lavori di manutenzione e cura del verde pubblico, di supporto presso i centri anziani comunali e di vigilanza. L’avviso pubblicato ieri prevede la formazione di una graduatoria per il reclutamento di 8 persone in tutto”.

Il progetto avrà inizio entro la fine di questo mese per concludersi, presumibilmente, ad aprile 2018. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 15 novembre 2017 alle ore 13.00.
Sul sito web istituzionale dell’Ente, nelle sezioni “Servizi Sociali” e “Avvisi di Gara”, sono pubblicati l’Avviso (con tutte le spiegazioni necessarie per partecipare alla selezione) ed il modulo di domanda da compilare.

Per ulteriori informazioni, è possibile comunque rivolgersi al Servizio di Segretariato Sociale (Corso della Repubblica, vecchio palazzo comunale) dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00 e il Giovedì dalle ore 15.00 alle 16.30 (telefono 06/96834315), oltre che nel quartiere San Valentino, presso la sede di via Aldo Moro, il Martedì dalle ore 15.00 alle 16.30.

“L’amministrazione comunale – commentano l’assessore al Welfare, Pierluigi Ianiri, ed il sindaco Eleonora Della Penna - torna a proporre un progetto che ha dimostrato sul campo e negli anni di essere vincente sotto ogni punto di vista. Da una parte diamo la possibilità a persone non più giovani ed in condizioni di fragilità, ma comunque perfettamente in grado di rendersi utili, di recuperare un ruolo attivo nella società, di lavorare e percepire per questo un compenso congruo; dall’altra potenziamo alcuni servizi destinati al cittadino in maniera puntuale e soddisfacente. Un servizio che sarà gestito direttamente dal nostro settore Welfare per essere ancora più sicuri di centrare a pieno le finalità sociali del progetto”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
LatinaToday è in caricamento