rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Politica

Riforma sociale, Aldo Forte: "Continuano la concertazioni"

Dopo le prime audizioni con enti locali, associazioni e sindacati, tante le osservazioni prese in considerazione per integrare la proposta che arriva dall'assessore regionale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Oltre cento i soggetti, tra enti locali, sindacati e associazioni, ascoltati in commissione. Un ciclo di audizioni serrato, durato tre mesi, per il quale abbiamo anche riaperto i termini di iscrizione così da accogliere tutte le richieste. E al quale, tra l’altro, abbiamo affiancato una serie di incontri, uno per provincia, con tutti i sindaci, gli assessori alle politiche sociali e i responsabili dei distretti socio-sanitari del Lazio”. Queste le somme tirate dall’assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte, in merito alla conclusione del ciclo di audizioni sulla riforma dei servizi sociali, che l’assessore definisce “uno dei più lunghi e plurali che il Consiglio regionale ricordi”.

“Abbiamo ricevuto – aggiunge Forte – una serie di osservazioni, alcune costruttive, che stiamo già integrando al testo della proposta. La nostra non è una legge ideologica ma parte dall’urgenza, sottolineata da più parti, di dotare il Lazio di un nuovo strumento normativo che permetta di rispondere alle trasformazioni e ai nuovi bisogni sociali. Da qui l’importanza di questa fase di concertazione che – sottolinea Forte – non si conclude con il ciclo di audizioni. Sono già in calendario per le prossime settimane una serie di incontri e di convegni con le imprese sociali e con gli organismi regionali sul mondo del volontariato, dell’associazionismo, della disabilità e della famiglia. E altri ne stiamo organizzando, accogliendo anche le richieste che stanno arrivando dagli stessi soggetti interessati”.

“Detto questo, - aggiunge Forte – la fase della concertazione conoscerà una fine. Faremo tutte le valutazioni necessarie sui pareri ricevuti. Intanto, la prossima settimana inizierà l’esame dell’articolato. Finora i lavori sono avanzati nel migliore dei modi e mi auguro sia così anche in seguito. D’altronde, la situazione è tale da rivelarsi sempre più urgente l’innovazione del settore. Non possiamo pensare che il sistema possa continuare a reggersi così com’è. Il futuro e la qualità dei servizi dipendono soprattutto da una riforma organica e strutturale come quella che proponiamo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforma sociale, Aldo Forte: "Continuano la concertazioni"

LatinaToday è in caricamento