Ambulatori del week end, 23 in tutto il Lazio. Regione: “Record di accessi”

Regione: “Cresce nelle province laziali la rete degli ambulatori nel fine settimana. A poco più di 18 mesi dalla loro attivazione hanno registrato oltre 78mila accessi”. A Latina un presidio in via Battisti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Record di accessi negli ambulatori del week end attivati dalla Regione Lazio in collaborazione con i Medici di Medicina Generale. A poco più di 18 mesi dalla loro attivazione hanno registrato oltre 78mila accessi e la media si attesta da mesi oltre quota mille ogni settimana. 

Nate nel dicembre 2014, queste strutture garantiscono la continuità assistenziale e drenano l'afflusso ai Pronto Soccorso durante i fine settimana e nei giorni festivi, dalle ore 10 alle ore 19 per patologie legate ai codici bianchi ma anche a molte di quelle riconosciute come codice verde. 

Ad oggi sono 23 i presidi operativi, 17 nella capitale e 2 in provincia, uno a Guidonia Montecelio ed uno a Palombara Sabina e 4 nelle province: uno a Latina  - in viale Cesare Batisti ndr - e da sabato scorso tre sono stati avviati nella provincia di Frosinone (nel capoluogo, a Sora e a Cassino). 

Il trend degli accessi in queste strutture di prossimità è stato costantemente in crescita, passando dai 700 accessi agli oltre mille per weekend. 

Una crescita  costante e significativa frutto anche del passaparola. Quelli maggiormente presi d'assalto dai cittadini sono senza dubbio gli ambulatori della Asl Roma1 (ex Asl Roma A e E) al Nuovo Regina Margherita, in via Lampedusa e a Piazza Istria, seguiti dall'ambulatorio di Ostia, sul lungomare Toscanelli, che fa capo alla Asl Roma 3 (ex Asl Roma D). Gli utenti che si rivolgono a questi presidi necessitano principalmente di visite e prescrizioni, di prestazioni infermieristiche e di certificazioni”.

Torna su
LatinaToday è in caricamento