Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Incendio Loas di Aprilia: i risultati degli ultimi campionamenti a ridosso dell'impianto

Sono calati nettamente i valori delle sostanze nocive sprigionate dal rogo di domenica 9 agosto

Arrivano i risultati di altre analisi compiute dall'Arpa Lazio, questa volta a ridosso dell'area interessata dall'incendio divampato il 9 agosto scorso alla Loas. Sono stati infatti completati gli accertamenti sul campione del 16 e del 17 agosto. E ne emerge un quadro migliore rispetto ai giorni passati. Tutti i valori delle sostanze inquinanti e nocive infatti risultano calati nettamente. 

Il Benzo(a)pirene è sotto il limite di riferimento, le diossine sono invece ancora lievemente sopra. Questa mattina sono stati invece resi noti i risultati dei campionamenti nel centro cittadino che hanno riportato valori nella norma. 

incendio_loas_aprilia_valori_17_08_20-2

Per quanto riguarda le diossine, i valori dei primi quattro campioni sono superiori al valore di riferimento individuato dall’OMS per l’ambiente urbano. Il valore del campione del 16-17 agosto, sebbene di poco, è ancora superiore al valore di riferimento ed è pari a 2. Tra gli Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA) normalmente rilevabili il benzo(a)pirene è l’unico composto per il quale il d.lgs. n.155/2010 prevede un valore limite pari a 1 ng/m3 come concentrazione media annua. I valori dei primi quattro campioni sono superiori al valore limite annuale previsto dalla normativa, come si evince dalla tabella il valore del campione del 16-17 agosto è invece inferiore al limite. Per quanto riguarda i PCB, il valore dell'ultimo campionamento è pari a 59.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio Loas di Aprilia: i risultati degli ultimi campionamenti a ridosso dell'impianto

LatinaToday è in caricamento