Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Cisterna di Latina

Duplice omicidio Borgo Flora, ergastolo per l’assassino di madre e figlia

Kumar Raj lo scorso 6 aprile ha ucciso a coltellate l'ex moglie, Francesca Di Grazia di 56 anni, e la figlia di lei, Martina Incocciati di 19 anni. Arrestato dopo un'indagine lampo aveva confessato l'atroce delitto

Ergastolo per il 36enne indiano che nella sera dello scorso che il 6 aprile scorso nella loro casa di Borgo Flora ha ucciso madre e figlia.

Questa è la sentenza emessa stamattina dal giudice del tribunale a Latina nell’ambito del processo nei confronti di Kumar Raj accusato di aver assassinato a coltellate l’ex moglie, Francesca Di Grazia di 56 anni, e la figlia di lei, Martina Incocciati di appena 19 anni, e giudicato oggi con il rito abbreviato.

Poche ore dopo l’atroce delitto che si era consumato nella frazione di Cisterna, l’attenzione degli inquirenti si era subito concentrata sulla figura dello straniero rintracciato poi nella sua abitazione di Nettuno. Messo alle strette durante l’interrogatorio, poco dopo l’uomo aveva confessato di aver assassinato le due donne.

In quella circostanza il 36enne aveva raccontato di aver agito in preda ad un raptus dopo l’ennesimo litigio con l’ex moglie; il movente legato ad una questione di soldi.

Il pubblico ministero Giuseppe Miliano aveva chiesto l'ergastolo per il duplice delitto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duplice omicidio Borgo Flora, ergastolo per l’assassino di madre e figlia

LatinaToday è in caricamento