Vigili del fuoco, inaugurazione della sede permanente di Castelforte

La cerimonia questa mattina anche alla presenza del sottosegretario all'Interno, l'onorevole Bocci, e del presidente della Regione Zingaretti. La sede operatvia da luglio: i vigili del fuco hanno già effettuato 250 interventi

La sede dei vigili del fuoco di Castelforte

Tglio del nastro questa mattina per la sede distaccata dei vigili del fuoco di Castelforte.

Operativo già dal luglio scorso, il presidio di Castelforte permette di garantire una maggiore celerità di intervento con un rafforzamento del locale sistema di sicurezza assicurando al tempo stesso una maggiore vicinanza alla cittadinanza nella zona del sud pontino, un’area caratterizzata da grandi problematiche e forti rischi.

Ricordiamo, infatti, che la nuova sede dei vigili del fuoco andrà a coprire i territori di Santi Cosma e Damiano, Minturno-Scauri, Spigno Saturnia e Castelforte con una comunnità di circa 40mila cittadini.

Dal 16 luglio scorso, data di apertura operativa della sede distaccata, i vigili del fuoco hanno effettuato già 250 interveti tra soccorsi a persone, incendi boschivi e incidenti stradali con un organico attuale di 24 unità permanenti.

Alla cerimonia hanno partecipato anche il sottosegretario all’Interno, l’onorevole Gianpiero Bocci, il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, e il Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Gioacchino Giomi, insieme anche al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al direttore regionale dei vigili del fuoco Michele Di Grezia e alle massime autorità locali.

CONSIGLIERE REGIONALE DI FORZA ITALIA SIMEONE - "Un importantissimo traguardo raggiunto nell’interesse e per la sicurezza dei nostri cittadini grazie alla collaborazione istituzionale a tutti i livelli - commenta il consigiere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone. "Il presidio ricopre un ruolo indispensabile per i servizi resi dal Comando provinciale di Latina, come dimostra l’altissimo numero di interventi già effettuati, in un’area ad alto rischio emergenziale perché collocata a ridosso dei confini tra Lazio e Campania, con molti insediamenti produttivi, alberghi, stabilimenti balneari e turistici, ampie distese boschive e scuole - prosegue Simeone -.

La sua piena operatività si traduce in un passo avanti fondamentale per aumentare la sicurezza di un territorio, rappresentato dai comuni di Castelforte, Santi Cosma e Damiano, Minturno e Spigno Saturnia, compromesso da numerose criticità quali il pericolo di frane e smottamenti che minacciano sia la viabilità che le abitazioni, il pericolo derivante dalle frequenti inondazioni e dalle piene del fiume Garigliano e di alcuni canali di raccolta delle acque piovane, la presenza di siti produttivi e il potenziale pericolo connesso ai lavori di dismissione in opera alla ex centrale nucleare del Garigliano.

In questo modo è stata data una risposta concreta, grazie alla piena collaborazione e alla sinergia tra le istituzioni coinvolte nell’esclusivo interesse dei cittadini, alle esigenze di una comunità di circa 40 mila abitanti, che in estate raggiunge le 100 mila unità, dotandola di servizi efficienti. Mi auguro che, dopo questo obiettivo raggiunto, il Ministero provveda presto affinché la sede dei Vigili del Fuoco sia ampliata ulteriormente, dotata di mezzi sempre più efficienti e di una pianta organica più numerosa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento