rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Dopo il rogo

Incendio ad Al Karama: in moto la macchina della solidarietà: gli aiuti alle 18 famiglie evacuate

Sono 87 le persone che hanno dovuto lasciare il campo nomadi dopo il violento rogo, di cui 28 bambini e 5 donne in stato di gravidanza. Interventi a più livelli per gestire l’emergenza

Si è messa in moto la macchina della solidarietà per aiutare le 18 famiglie che hanno dovuto lasciare il campo nomadi Al Karama dopo il violento incendio divampato nel pomeriggio di ieri, 2 luglio. La struttura è stata danneggiata quasi interamente e già nella serata di ieri il sindaco Damiano Coletta ha emanato l’apposita ordinanza con cui è stato disposto lo sgombero del centro e il trasferimento delle persone presso la ex Rossi Sud. 

Sono in totale 87 le persone evacuate dal centro di borgo Montello, di cui 28 bambini. In queste ore è stato attivato il il Centro Operativo Comunale (COC) e l’Amministrazione è in costante contatto anche con la Asl per la gestione di 5 donne sono in stato di gravidanza, di cui 2 sono a termine, a cui si aggiungono altre persone bisognose di cure. 

I pasti, fanno sapere dal Comune, sono garantiti fino a martedì sera dalla Caritas, da domani sarà Dussmann Service a fornire pasti sporzionati, dapprima solo a pranzo e da mercoledì anche a cena. Le attività di logistica (reperimento di brandine, lenzuola, asciugamani, ecc.) sono affidate alla Protezione Civile comunale, mentre la Protezione Civile della Regione Lazio porterà in giornata una autobotte con quattro docce. Supporto è arrivato anche dall’Associazione Famiglia Migrante che ha fornito il vestiario, visto che molte persone sono fuggite dalle fiamme senza riuscire a prendere alcun ricambio di vestiti e alcuni bambini non avevano nemmeno le scarpe. Il Pronto Intervento Sociale e il Servizio Welfare si stanno occupando del censimento, della distribuzione dei pasti e dei capi d’abbigliamento e della risoluzione di qualsiasi tipo di problematica dovesse emergere.

“Desidero esprimere il mio ringraziamento – dichiara la vice sindaco e assessora al Welfare Francesca Pierleoni – a tutto il personale del Servizio Welfare, alle donne e agli uomini del PIS, alla Caritas, alle varie Protezioni Civili che ci stanno supportando e a tutto il mondo del volontariato che in questi momenti di difficoltà non ha mai fatto mancare il proprio appoggio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio ad Al Karama: in moto la macchina della solidarietà: gli aiuti alle 18 famiglie evacuate

LatinaToday è in caricamento