Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Mafia, droga da Latina alla Sicilia: tre arrestati pontini nell'operazione dei carabinieri a Palermo

I dettagli dell'indagine della Dda di Palermo che ha portato a un'ordinanza di custodia cautelare a carico di 85 persone e che ha toccato anche la provincia pontina

I carabinieri di Palermo poco prima dell'operazione

Sono tre i personaggi pontini finiti agli arresti oggi, 5 luglio, nell'ambito dell'operazione che in Sicilia ha portato a un'ordinanza di custodia cautelare a carico di 85 persone, di cui 63 finite in carcere, 18 ai domiciliari e 4 con obblighi di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria, per reati che vanno dal'associazione mafiosa al concorso esterno in associazione mafiosa e associazione finalizzata al traffico di droga, armi, estorsione e corruzione. 

Si tratta di Pietro Canori, originario di Priverno, ritenuto responsabile di associazione finalizzata alla commercializzazione, cessione, vendita e detenzione di sostanze stupefacenti, in particolare marijuana e cocaina. Nell'indagine condotta dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo, Canori è considerato un fornitore stabile di cocaina che approvvigionava il gruppo siciliano anche attraverso canali esteri. Le forniture venivano dissimulate con fittizie compravendite di vini. Lo stesso Canori inoltre aveva contatti diretti con Michele Vitale, esponente di spicco della famiglia mafiosa dei Fardazza, ma anche con altri personaggi coinvolti nell'indagine, come Salvatore Leggio e Maria Rita Santamaria, per questioni relative al traffico di droga gestito dal gruppo. Nel 2019 Canori era stato arrestato dalla squadra anticrimine della questura di latina in esecuzione di un'ordinanza della Procura generale presso la Corte d'Appello di Roma, per scontare una condanna a sette anni di reclusione per spaccio di droga. Per lo stesso reato in passato era stato destinatario di provvedimenti restrittivi delle procure di Latina e di Roma, ma era riuscito a non farsi arrestare, fuggendo in Spagna e rendendosi irreperibile. 

Altri due arrestati nell'ambito dell'operazione antimafia in Sicilia sono due 'corrieri' della provincia di Latina, Alessio Antonacci, 43 anni nato a Sezze, e Stefano Carocci, classe '82, di Latina. "Entrambi - si legge nell'ordinanza - legati al medesimo circuito relazionale". "L'attività tecnica dimostrava tra l'altro come i due corrieri di chiare origini laziali avessero effettuato una pluralità di viaggi per conto di Gioacchino Guida, trasportando e movimentando, in un arco temporale determinato ma esteso, ingenti flussi di cocaina sulla tratta Latina o territori circostanti - Partinico, in cambio di denaro provento dello spaccio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, droga da Latina alla Sicilia: tre arrestati pontini nell'operazione dei carabinieri a Palermo

LatinaToday è in caricamento