Cronaca Pontinia

Incendio alla Sep, il sindaco di Pontinia revoca l'ordinanza per la tutela della salute

I parametri rientrano nella norma, come confermato dalle prime analisi condotte dall'Arpa dopo il violento incendio del 23 agosto scorso che ha interessato l'azienda di compostaggio di Mazzocchio

Con una nuova ordinanza firmata e pubblicata nella giornata di ieri, 27 agosto, il sindaco di Pontinia Carlo Medici ha di fatto revocato il precedente provvedimento che disponeva una serie di misure a tutela della salute pubblica dopo il violento incendio divampato la notte del 23 agosto alla Sep, in località Mazzocchio. Il rogo aveva interessato capannone, strutture e impianti ma anche materiali e rifiuti abbancati all'interno. La nube sprigionata e i prodotti della combustione potevano essere potenzialmente pericolosi. Nei giorni scorsi dunque il sindaco aveva disposto alcune indicazioni per limitare i possibili effetti nocivi di una esposizione ai prodotti della combustione nel raggio di mille metri dallo stabilimento Sep: tenere chiuse le finestre delle abitazioni, non raccogliere prodotti ortofrutticoli, lavare le superfici esterne, sostituire i filtri delle condotte del condizionamento dell'aria e tenere al coperto gli animali domestici e da allevamento.

Con il nuovo provvedimento pubblicato ieri sulì'albo pretorio revoca queste indicazioni, "essendo concluse le operazioni di spegnimento dell'incendio - si legge nella seconda ordinanza - e non essendo state rilevate dall'Arpa Lazio concentrazioni di prodotti inquinanti e tossici superiori a quelle normalmente riscontrabili in ambiente urbano". Proprio nei giorni scorsi sono stati resi noti infatti i primi risultati delle analisi condotte dai tecnici dell'Arpa, che hanno rilevato livelli entro la norma di sostanze inquinanti, in particolare diossina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio alla Sep, il sindaco di Pontinia revoca l'ordinanza per la tutela della salute

LatinaToday è in caricamento