Cronaca Gaeta

Peschereccio affondato, recuperato il “Rosinella”. Ancora disperso il comandante

Nel pomeriggio di ieri si sono concluse le operazioni di recupero del motopesca affondato lo scorso aprile nelle acque di Formia. Esito negativo per l'ispezione della Guardia Costiera per accertare la presenza del corpo del comandante Giulio Oliviero

Nel tardo pomeriggio di ieri sono concluse, a cura della ditta incaricata dall’armatore, le operazioni di recupero del motopesca Rosinella affondato nelle acque di Formia lo scorso 21 aprile.

Assistito dalla Guardia Costiera di Gaeta, poi, nella tarda serata di ieri il peschereccio trasportato da un moto pontone è giunto nel porto commerciale di Gaeta.

A seguire questa mattina, ad opera degli uomini della Guardia Costiera, è stata effettuata un’accurata ispezione al motopeschereccio con lo scopo di accertare l’eventuale presenza del corpo del comandante Giulio Oliviero, ancora disperso. Come fanno sapere dalla Capitaneria di Porto, le operazioni di controllo hanno dato esito negativo.

A bordo del Rosinella partito da Formia c’erano appunto il comandante Oliviero e due tunisini, padre e figlio, i cui corpi senza vita sono stati ritrovati circa un mese dopo. 

Le attività d’indagine proseguiranno per accertare la dinamica e le cause dell’affondamento del “Rosinella. 

recupero_peschereccio_rosinella_1

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peschereccio affondato, recuperato il “Rosinella”. Ancora disperso il comandante

LatinaToday è in caricamento