menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasporti, sciopero degli autisti Cotral. Faisa Cisal: “Turni di lavoro estenuanti”

Lo sciopero di quattro indetto per la giornata di lunedì 23 gennaio. Il sindacato: "L'arrivo dei nuovi bus, dei quali non è mancata la sponsorizzazione pubblicitaria, non risolve tutte le problematiche esistenti"

Incroceranno le braccia per 4 ore lunedì 23 gennaio gli autisti della Cotral. Lo sciopero è stato indetto dal sindacato Faisa-Cisal come forma di protesta contro turni di lavoro estenuanti per i dipendenti. 

“Dopo l’approvazione del piano industriale in Regione Lazio, la società Cotral sta applicando delle iniziative per il contenimento dei costi - spiega la sigla sindacale in una nota a cura del segretario provinciale Giuliano Errico -. L’arrivo dei nuovi bus, dei quali non è mancata la sponsorizzazione pubblicitaria, non risolve tutte le problematiche esistenti”. 

“Nonostante l’impegno continuo, la presenza ed il contesto in cui operano gli autisti è inspiegabile il comportamento irremovibile della società sulla tematica della saturazione dell’orario di lavoro con atti unilaterali - va avanti la Faisa Cisal -. Questo sindacato ed il personale di guida hanno più volte dimostrato la propria disponibilità a regolamentare questa materia in un’ottica di una proficua collaborazione tra le parti, fornendo valide argomentazioni sul tavolo della trattativa: organizzare turni per effettuare l’orario previsto con turni unici e non con pezzature.”

“Infatti – prosegue la nota – la società procede, al di fuori di ogni logica, ad organizzare le giornate di lavoro del personale di guida con dei vincoli di più di 12 ore con due impegni di lavoro spezzati da interruzione di molte ore con un estenuante impegno giornaliero. Vogliamo il bene di questa società ma vogliamo tutelare la vita privata del personale della Cotral in termini di organizzazione della propria vita privata. La dignità di essere umani e padri e madri di famiglia va mantenuta. Tale azione unilaterale - conclude il sindacato - potrebbe mettere a rischio anche la sicurezza dell’autista e dell’utenza, considerando l’incidenza negativa sui recuperi psicofisici che gravano sui conducenti”. 

Queste le motivazioni che hanno portato allo sciopero di 4 ore indetto per il 23 gennaio prossimo dalle 12.30 alle 16.30.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Latina usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento