rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Politica

Elezioni 2018, exploit della Lega. Francesco Zicchieri: “Risultati straordinari”

Il commento coordinatore regionale della Lega e neo deputato del voto del 4 marzo: “In meno di un anno abbiamo creato i presupposti di una vittoria incredibile”

“In meno di un anno abbiamo creato i presupposti di una vittoria incredibile”: il coordinatore regionale della Lega per Salvini premier e neo deputato Francesco Zicchieri commenta i risultati delle elezioni politiche e regionali. Numeri importanti che nella provincia pontina, come nel resto del Lazio, premiano il partito di Matteo Salvini che addirittura, analizzando il dato delle politiche, a Latina città guida la colazione di centrodestra e, con il 18% delle preferenze, si pone come secondo partito dietro solo al Movimento 5 Stelle.  

“Ho assunto l'incarico nel marzo 2017 e sapevo che avevamo davanti scadenze importanti. Lavorando sul territorio siamo riusciti a creare un gruppo solido, motivato e competente - ha detto Zicchieri -. I frutti si sono visti in queste elezioni. Siamo andati in doppia cifra a Roma, sfiorando l'11 per cento nei collegi 4 e 5 alla Camera, Collatino e Torre Angela, che comprendono i tre municipi di Roma est, dove alle ultime comunali il Carroccio oscillava tra il 2 il 3 per cento. Superiamo il 10 nel collegio Tuscolano, come pure al Gianicolense (alle comunali tra il 2,56 del municipio 12 e il 3,11 dell'Aurelio). E ancora siamo andati oltre il 12 a Primavalle. A Latina e Frosinone siamo ben oltre il 15% come del resto pure a Viterbo”. 

Nello specifico il partito di Salvini raggiunge il 16% nel collegio uninominale di Latina al Senato, il 17,5% nell’uninominale di Latina alla Camera e il 15,17% in quello di Terracina sempre alla Camera. Meno alte, ma sempre incidenti, le percentuali risultato delle regioanali che hanno portato la Lega in provincia al 12,4%

“Tutto questo - prosegue Zicchieri - in appena 12 mesi. Non credo vi siano altri precedenti. Ringrazio chi ha lavorato per raggiungere queste percentuali fino a poco tempo fa impensabili". 

La Lega sarà rappresentata da diversi esponenti nelle istituzioni, sia in Parlamento che in Regione. "Guarderemo agli interessi di un territorio vasto che merita di essere rilanciato. Soprattutto sul piano economico - evidenzia il coordinatore regionale della Lega - con meno tasse e burocrazia potremo dare ossigeno a chi vuol fare impresa. Da parte nostra c’è la volontà di difendere la voglia di aggregazione delle aziende locali, che, consapevoli delle necessità del momento e nonostante grandi difficoltà riescono ad essere competitivi e ad ottimizzare i costi, anche soltanto attraverso i brand del made in Italy. A loro va il nostro sostegno incondizionato. Nei prossimi anni tuteleremo gli interessi della piccola e media impresa locale. Prioritario è anche il tema della sicurezza. Proprio grazie alla tenacia della Lega e dei suoi parlamentari nella scorsa legislatura siamo riusciti ad evitare che andasse in porto la riforma dello Ius soli e assicuriamo i cittadini sul fatto che proseguiremo questa battaglia, impegnandoci fin da ora a garantire uno stop all'ingresso incontrollato di immigrati clandestini. Penso che nei prossimi cinque anni con un governo guidato da Matteo Salvini si avrà la possibilità di diventare un Paese efficiente, moderno e federale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2018, exploit della Lega. Francesco Zicchieri: “Risultati straordinari”

LatinaToday è in caricamento