rotate-mobile
social

Le notizie più importanti di oggi 5 aprile 2024 a Latina e in provincia

Il racconto di questa giornata attraverso i principali fatti e le storie che hanno interessato il territorio pontino

Ecco il riepilogo della giornata di oggi, venerdì 5 aprile, attraverso le notizie, i fatti e le storie più importanti e interessanti che hanno riguardato Latina e la sua provincia.

- Un cavo da 20mila volt tranciato di netto durante un tentativo di furto di rame: è questa la causa dell'improvviso blackout che mercoledì sera ha lasciato al buio interi quartieri della città di Latina. La manomissione c’è stata nella zona di via Torre La Felce, una di quelle rimaste infatti senza corrente insieme a tante altre lo scorso 3 aprile. Durante il tentativo di furto il ladro, o uno dei ladri, potrebbe essere rimasto ustionato; indaga la polizia. 

- I servizi di osservazione e le intercettazioni telefoniche tra gli indagati, insieme alle dichiarazioni di alcuni personaggi chiave, inseriti nell'ambiente criminale e poi diventati collaboratori di giustizia, hanno permesso di ricostruire il sistema attraverso cui veniva gestito il traffico di droga a Fondi. I particolari emergono dalle carte dell’operazione Jars che due giorni fa ha portato agli arresti nella città del sud pontino disarticolando l’organizzazione al cui vertice c’erano Alessio Ferri e Andrea Pannone, rispettivamente di 47 e 51 anni. 

- E’ stato denunciato per rapina il giovane di 18 anni identificato dai carabinieri sempre a Fondi e accusato di aver colpito con un pugno la donna, sua conoscente, a cui poco prima aveva chiesto un passaggio in auto, e che poi ha derubato di 210 euro. Tutto prima dell’intervento di altri due ragazzi che raggiunta l’auto hanno strappato dalle mani della donna il cellulare scaraventandolo a terra prima di darsi alla fuga. Proseguono le indagini dei militari. 

- Sono stati ascoltati in sede di incidente probatorio, in modalità protetta con il supporto di uno psicologo, tre dei cinque ragazzi oggetto di molestie sessuali da parte dell’insegnante di religione chiamato a rispondere di violenza sessuale aggravata dalla minore età delle vittime. C’è stata ieri l’udienza preliminare in Tribunale a Latina. Intanto è stato scoperto anche un ammanco di circa 60mila euro dalle casse dell'Istituto diocesano per il sostentamento del clero di cui il professore era dipendente fino a pochi giorni fa; l’ipotesi è che l’uomo potrebbe aver sottratto parte del denaro destinato ai parroci di Latina. 

- Il caso del centro commerciale di via del Lido, prima sequestrato e poi dissequestrato nei mesi scorsi, è stato al centro di un incontro tra Prefettura, Comune e Anas. Il nodo è quello degli sbocchi in entrata e in uscita su via Ferrazza, la complanare della Pontina. Nei prossimi giorni potrebbero aprirsi degli spiragli capaci di preannunciare il rapido superamento degli ostacoli. 

- Se ne è andata Mira, la labrador protagonista di eroici salvataggi in mare sul litorale laziale, anche a Sperlonga, deceduta a causa una grave malattia che le era stata diagnosticata poco tempo fa. La Scuola italiana cani salvataggio l’ha celebrata sui social dedicandole un post. Mira aveva 8 anni; nell’estate 2021 insieme a Eros e Miya sul lungomare di Sperlonga aveva salvato 14 persone tra cui 8 bambini in balia delle onde. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le notizie più importanti di oggi 5 aprile 2024 a Latina e in provincia

LatinaToday è in caricamento