menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus Lazio, diminuiscono casi e decessi. In crescita ricoveri e terapie intensive

Nella regione 1.123 contagi, 568 in meno rispetto a ieri e 24 decessi. Il totale dei guariti è maggiore dei nuovi casi

Oggi su oltre 10mila tamponi nel Lazio (-5.922 rispetto a ieri) si registrano 1.123 casi positivi (-568), 24 i decessi (-7) e 879 i guariti. E’ l’ultimo aggiornamento dell’assessorato regionale alla sanità del 26 dicembre.

Diminuiscono dunque i casi e i decessi, mentre aumentano i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%. I casi a Roma città tornano a quota 500. I guariti totali sono circa 77mila e superano gli attuali casi positivi.

Nella Asl Roma 1 sono 205 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Tre casi sono ricoveri. Si registra un decesso di 86 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 274 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centoquattordici sono i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano tre decessi di 73, 91 e 93 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 91 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Tre casi sono ricoveri. Si registrano due decessi di 60 e 75 anni con patologie. Nella Asl Roma 4 sono 41 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nove i casi con link alla RSA Santa Cecilia a Civitavecchia dove è in corso l’indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 5 sono 193 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 71 anni con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 130 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano otto decessi di 70, 77, 78, 80, 81, 82, 89 e 93 anni con patologie.

Nelle province si registrano 189 casi e sono dieci i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 45 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 60, 73 e 80 anni con patologie.

Nella Asl di Frosinone si registrano 27 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano cinque decessi di 80, 82, 86, 88 e 94 anni con patologie.

Nella Asl di Viterbo si registrano 73 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 76 anni con patologie.

Nella Asl di Rieti si registrano 44 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 89 anni con patologie.

Coronavirus Latina: il bollettino di Santo Stefano

Drastico calo dei nuovi casi di Covid in provincia di Latina: nelle ultime 24 ore il bollettino del 26 dicembre diramato dalla Asl segnala 45 contagi a fronte dei 217 del giorno precedente.

Sospetto contagio Covid tra gli operatori, chiusi con urgenza i tre cimiteri di Formia
Sospetto contagio Covid tra gli operatori, chiusi i tre cimiteri di Formia

Sospetto contagio Covid tra gli operatori, chiusi con urgenza i tre cimiteri di Formia
Il provvedimento adottato dal sindaco Paola Villa. Disposta la quarantena preventiva del personale interessato. (leggi la notizia)

 

Potrebbe interessarti: https://www.latinatoday.it/attualita/coronavirus-formia-contagio-cimiteri-chiusi-villa.html

Potrebbe interessarti: https://www.latinatoday.it/attualita/coronavirus-formia-contagio-cimiteri-chiusi-villa.html

Natale in zona rossa: centro di Latina deserto

Feste in zona rossa anche secondo le disposizioni del Governo per contenere la diffusione del coronavirus. Strade deserte nel giorno di Natale in centro a Latina e l’aria che si respira è davvero surreale (qui il racconto per immagini).  

Gli orari dei drive in durante le feste 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La tradizione in tavola: la Carbonara

  • Cucina

    La tradizione in tavola: la pastiera napoletana

Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento