rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Terracina

Un flash mob per ricordare, ad un anno dall’omicidio del boss Marino

Il 23 agosto del 2012 in un agguato di camorra sul lungomare di Terracina venne ucciso il boss Gaetano Marino; l'iniziativa de "I Cittadini" oggi pomeriggio alle 19 proprio sul luogo del delitto

Un anno dopo. Il 23 agosto del 2012 davanti agli occhi increduli ed impauriti di quanti in un caldo pomeriggio d’estate affollavano il lungomare di Terracina, nei pressi del lido “La Sirenella” viene ucciso Gaetano Marino.

Un vero e proprio agguato di camorra che sconvolge l’intera città e tutta la provincia; un segno tangibile che nel territorio pontino, e a Terracina, la criminalità organizzata c’è, opera la malavita.

Quello del boss è un omicidio che non è finito, come spesso accade, nel dimenticatoio; e proprio per fare in modo che non si dimentichi, per far sì che vengano accesi i riflettori su quanto sta accadendo nella provincia pontina e  a Terracina, che per le 19 di oggi è in programma un flash mob, proprio su quel tratto di lungomare dove c’è stato l’agguato a Marino.

Ad organizzarlo l’associazione I Cittadini contro le mafie e la corruzione, che, dopo un anno da quella che  viene definita “un’esecuzione di camorra” in cui risposte non sono arrivate, con quest’iniziativa vuole chiedere che “sul territorio vengano accesi i riflettori, un ulteriore sforzo da parte di magistratura e forze dell’ordine”.

Va ricordato, che proprio a Terracina il 18 giugno e lo scorso 8 agosto due camorristi sono stati arrestati proprio a Terracina dove avevano deciso di trascorrere le loro vacanze da latitanti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un flash mob per ricordare, ad un anno dall’omicidio del boss Marino

LatinaToday è in caricamento