Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Concorsi truccati, D’Amato: “Servizio Sanitario Regionale e Asl si costituiranno parte civile”

Le parole dell’assessore regionale alla Sanità dopo le novità emerse sull’inchiesta che oggi ha portato all’arresto anche dell’ormai ex segretario provinciale del Pd Moscardelli

Interviene anche la Regione, per voce del suo assessore alla Sanità Alessio D’Amato, dopo gli sviluppi dell’inchiesta sui concorsi della Asl di Latina che ha portato oggi all’arresto anche dell’ormai ex segretario provinciale del Pd Claudio Moscardelli destinatario, insieme al dirigente Claudio Rainone, di un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari.

“Il Servizio Sanitario Regionale e la Asl di Latina si costituiranno parte civile nell’ipotesi di rinvio a giudizio riguardo ai fatti, se confermati, che sta accertando la magistratura del capoluogo pontino” ha dichiarato attraverso una nota l’Assessore D’Amato.

“Bene ha fatto la Asl di Latina in accordo con la Direzione Regionale Sanità a revocare il concorso prima degli avvisi di garanzia e dare mandato di sospendere tutte le persone coinvolte. La dottoressa Silvia Cavalli, Direttrice Generale della Azienda Sanitaria Locale, gode del pieno sostegno e ha il mandato di sradicare ogni tentativo di pratiche illegali e di non guardare in faccia a nessuno, dando la massima collaborazione all’Autorità Giudiziaria” ha poi concluso l’assessore regionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsi truccati, D’Amato: “Servizio Sanitario Regionale e Asl si costituiranno parte civile”

LatinaToday è in caricamento