Trasporto pubblico a Latina, Calandrini chiede l'accesso agli atti per chiarire gli aumenti sui biglietti

Nei giorni scorsi erano state annunciate novità nel servizio gestito da Csc, con agevolazioni particolari per i cittadini ma anche la revisione delle tariffe

Il senatore e consigliere comunale di FdI Nicola Calandrini annuncia una richiesta di accesso agli atti per fare luce sull'aumento dei biglietti per il trasporto pubblico locale di Latina. Nei giorni scorsi erano state annunciate novità per il nuovo anno sul fronte del trasporto pubblico gestito da Csc, con agevolazioni particolari per studenti, over 65 e fasce di reddito basse. Ma l'opposizione aveva immediatamente denunciato un aumento del costo dei biglietti. 

"L’atto è già pronto per essere depositato presso gli uffici - annuncia Calandrini - e servirà a capire cosa ha indotto la giunta di Latina a rivedere il costo dei biglietti per i bus, a poco più di un anno dall’avvio del servizio con il nuovo gestore scelto tramite gara pubblica. La delibera di giunta che ha disposto la rimodulazione del costo dei biglietti singoli prevede aumenti non trascurabili, con il biglietto singolo che passa da 80 centesimi a 1,20 euro, fino a 2,30 euro se comprato a bordo del bus. Si tratta di rincari esosi e che potrebbero scoraggiare l’utenza ad usufruire del tpl preferendo piuttosto il mezzo privato. Dalla richiesta di accesso agli atti auspico che emergano elementi precisi, a partire dalle motivazioni che sono alla base degli aumenti e la relativa documentazione con cui Csc ha chiesto l’aggiornamento del costo dei titoli di viaggio, ammesso che tale richiesta sia partita dal gestore e non sia stata invece una iniziativa del Comune, aspetto che non si evince dagli atti ufficiali ad ora disponibili".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ritengo inoltre giusto - aggiunge il consigliere comunale di opposizione - chiarire quanti biglietti e abbonamenti sono stati venduti nel 2019  e quanto è stato ricavato, per poter capire quanto si calcola di incassare dagli aumenti scattati nel 2020, e cosa si intende fare con questo extra dovuto alla maggiorazione dei titoli di viaggio. Infine con la richiesta di accesso agli atti chiedo di sapere se la Segreteria-Direzione Generale si è espressa sulla delibera di giunta e con quali termini. Tutto questo è un chiarimento doveroso nei confronti della cittadinanza che subirà le conseguenze dell’aumento dei costi del servizio di trasporto pubblico". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Latina usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento