Attualità

Coronavirus, nel Lazio 1230 nuovi casi e record di guariti: sono oltre 3700 in un giorno

I dati del giorno 11 dicembre: i contagi in provincia e nelle altre Asl del Lazio. D'Amato: "La strada è quella giusta, ma non bisogna abbassare il livello di attenzione"

Secondo il bollettino Asl del 11 dicembre sono 130 i nuovi casi di covid in provincia. “Un dato confortante” secondo il direttore generale della Asl Giorgio Casati, che dà la misura di una curva che va ridimensionandosi. Il numero è infatti in linea con i 117 casi del 10 dicembre e con i 121 del giorno prima. La buona notizia poi arriva dal fatto che non si registrano nuovi decessi sul territorio.

Coronavirus Latina, 144 guariti in più

Per quanto riguarda i numeri, si contano 144 guariti in più nelle ultime 24 ore, una cifra che è ancora superiore a quella dei nuovi positivi. I pazienti negativizzati sono arrivati complessivamente a poco meno di 4mila, sono per la precisione 3990, mentre gli attuali positivi sono 7367 e i decessi 185 dall’inizio della pandemia. Ancora alta però la pressione sull’ospedale Goretti di Latina, che conta 200 ricoveri per covid.

Nel Lazio si conferma il trend in discesa: 1230 nuovi casi

Nel Lazio continua il trend in discesa, che oggi fa segnare complessivamente 1230 nuovi casi a fronte di 15mila tamponi, con un record di guariti (3736 in un giorno) e un numero però ancora altissimo di morti (sono 68 nelle ultime 24 ore). La città di Roma conta 558 nuovi positivi, contro gli 886 del giorno prima. "Diminuiscono i casi positivi e i ricoveri, rimangono invariati i decessi e le terapie intensive - spiega l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato - Roma scende al di sotto dei 600 casi. Il valore Rt arriva a 0.67. I guariti sono tre volte i casi positivi. La strada è quella giusta, ma non bisogna abbassare il livello di attenzione". 

Coronavirus Lazio: i dati aggiornati 

Quanto ai dati del giorno 11 dicembre, nella provincia di Roma si registrano 337 casi, nel resto delle province del Lazio 335, di cui 130 nella Asl di Latina. A Frosinone 124 nuovi casi, a Viterbo 41, a Rieti 40. Scendono intanto sotto quota 89mila  gli attuali positivi nella regione: sono infatti 88193 i contagiati contro i 90767 di ieri. Cala il numero dei pazienti ricoverati, che sono 3026 contro i 3036 del giorno prima. Resta costante invece fermo a quota 339 il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva. I guariti totali sono arrivati ora a 46080, i deceduti da inizio pandemia 2870, il totale dei pazienti esaminati 137.143.

Con le Usca Latina si prepara ad affrontare la terza ondata

Le Usca, unità speciali di continuità assistenziale, nate per gestire sul territorio l'emergenza covid, saranno coinvolte in un progetto di implementazione della rete di assistenza legata alla pandemia. Successivamente, come annuncia la Asl, saranno inserite nella gestione della cura dei pazienti cronici della provincia pontina. Il servizio sarà incrementato dopo le festività di Natale e conta di arrivare a regime e di consentire, in previsione di una terza ondata, di gestire a domicilio i pazienti covid sintomatici evitando il sovraccarico dell’ospedale (i dettagli del progetto).

Il dg della Asl Casati: il punto sui ricoveri

Calano, rispetto ai giorni scorsi, i contagi in provincia di Latina ma il direttore generale della Asl Giorgio Casati avverte che occorre ancora prudenza. “In questi ultimi due giorni - ha spiegato nel corso di una diretta Facebook con il sindaco Coletta - la curva sta dando segnali di remissione, ma due giorni sono troppo pochi. Dobbiamo aspettare una serie di almeno sei giorni per capire se le restrizioni stiano producendo effetti”. Al momento la pressione sull’ospedale Goretti è ancora alta e la situazione preoccupante (la notizia).

Riaprono i megastore commerciali e i mercati nel weekend

Possono riaprire nei fine settimana i megastore commerciali e i mercati all’aperto in provincia di Latina e nel Lazio. Questa la decisione assunta dalla Regione anche alla luce dei dati fatti registrare in questi ultimi giorni. Non è stata rinnovata infatti l’ordinanza che prevedeva nei festivi e prefestivi la chiusura delle grandi superfici di vendita al dettaglio – ossia sopra i 2.500 mq nelle grandi città e sopra i 1.500 mq nelle città fino a 10mila abitanti – e dei mercati all’aperto nei festivi adottata in tutto il mese di novembre (qui la notizia).

Coronavirus Formia: chiuso un reparto del Dono Svizzero

Il reparto di Ortopedia dell’ospedale Dono Svizzero di Formia è stato chiuso per poter essere sanificato, con i pazienti che sono stati trasferiti in Chirurgia. La conferma della notizia da parte del sindaco Paola Villa che ha scritto al direttore generale della Asl di Latina Giorgio Casati. “Ormai l'intero ospedale e tutto il personale medico, infermieristico, sanitario è in affanno - dichiara il primo cittadino -. Tanti i contagiati tra loro, molti in contumacia, pochi che attraverso turni massacranti devono coprire i ‘buchi’, tutto legato ad un ‘oltre senso del dovere’” (qui la notizia).

Gli orari dei drive-in durante le feste

Per quanto concerne il servizio dei drive in, in previsione delle prossime festività natalizie ci saranno delle variazioni di orario. In particolare, il servizio sarà attivo dalle 8:30 alle 13 nelle giornate del: 8, 24, 26, 31 dicembre 2020 e 6 gennaio 2021. Chiusura totale invece nelle giornate del 25 dicembre 2020 e 1 gennaio 2021. Rimarrà sempre aperto il drive in lunga sosta di Fiumicino e l'aeroporto di Ciampino secondo disponibilità in base ai voli aerei (qui tutti i dettagli).

Coronavirus, le altre notizie

Coronavirus Itri, ancora 12 positivi tra gli ospiti della casa di riposo 

Latina: un contagio all'ufficio Mobilità del Comune

Aiuti per la cultura, le associazioni e lo sport: 8 milioni dalla Regione Lazio

Autocertificazione e spostamenti: tutte le regole del Natale

Il Dpcm del 3 dicembre 2020

Arriva il tampone sospeso a Formia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nel Lazio 1230 nuovi casi e record di guariti: sono oltre 3700 in un giorno

LatinaToday è in caricamento