menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: nel Lazio 1205 nuovi casi e 42 vittime. Sale al 9% il rapporto tra tamponi e positivi

I primi aggiornamenti con il bollettino della Asl: sono 191 i nuovi casi nel territorio pontino, 2 i decessi. Ma nelle ultime 24 i guariti sono stati 272

Continuano ad aumentare i contagi da coronavirus nella provincia di Latina: nelle ultime 24 ore sono stati 191 in più, come comunicato dalla Asl con il bollettino, ieri erano stati 172. La crescita non rallenta nel territorio pontino dove il numero totale dei casi nella scorsa settimana (tra il 14 e il 20 dicembre) era stato di 1162, superiore a quello fatto registrare nei sette giorni precedenti (quasi mille tra il 7 e il 13 dicembre), tanto che nella provincia di Latina è stato registrato nei giorni scorsi il valore più alto di Rt del Lazio, quasi il doppio della media nazionale. I contagi totali da inizio pandemia sono arrivati a 13149. Ma oggi, per il secondo giorno consecutivo, il numero dei guariti è stato più alto di quello dei nuovi positivi: nelle scorse 24 ore sono infatti state registrate altre 272 guarigioni. 

Coronavirus Latina: il bollettino del 21 dicembre

Coronavirus Latina: il triste dato dei decessi

Sempre alto anche il dato dei decessi; due quelli di cui ha dato notizia oggi l’Azienda sanitaria locale pontina che hanno aggravato ulteriormente il bilancio. Sono 218 i morti in tutto il territorio pontino da inizio pandemia, la maggior parte dei quali registrati nel corso di questa seconda ondata, e 68 solo nel mese di dicembre. I pazienti deceduti nelle scorse 24 ore erano residenti a Formia e Latina. 

Anticorpi monoclonali: avviata la produzione alla Bsp di Latina

E' stata avviata in Italia la produzione di 2 milioni di dosi nel 2021 dell'anticorpo monoclonae bamlanivimab di Lilly contro Sars-CoV-2. A gestire alcune delle fasi principali della produzione (come la formulazione e il riempimento dei flaconi) sarà la Bsp Pharmaceuticals di Latina che produce già da dicembre oltre 100mila dosi al mese dedicate ai Paesi dove il farmaco è già stato autorizzato, ad esempio in Usa, Canada e Israele e in Ungheria, ma non in Italia dove ancora l'Aifa non si è espressa. La produzione oltre al sito italiano vede coinvolti altri 6 stabilimenti nel mondo (tutti i dettagli della notizia).

Coronavirus Lazio: il bollettino del 21 dicembre

Diminuiscono i tamponi e diminuiscono anche i casi di covid nel Lazio. Su 12mila tamponi processati si registrano 1.205 positivi, in lievissimo calo (appena 8 di meno) rispetto al giorno precedente. Sono però 42 i decessi e 1.451 le guarigioni in 24 ore. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 9%.Il totale dei casi esaminati è di 150.223, di cui 76.492 attualmente positivi, 70.397 già guariti, 3.334 deceduti. Tra i contagiati attuali, si contano 73.465 pazienti seguiti in isolamento domiciliare, 2.720 ricoverati non in terapia intensiva, 307 ricoverati in terapia intensiva.

Coronavirus: i dati di oggi in tutto il Paese

I dati delle province del Lazio

I nuovi contagi nella Capitale sono 511, 318 invece quelli registrati nella provincia di Roma. Nelle altre province del Lazio invece i casi sono complessivamente 376 e sei le vittime. Oltre ai 191 positivi della Asl di Latina, si contano 39 casi a Frosinone, 87 a Viterbo,  59 a Rieti.

Le feste di Natale a Latina: tra divieti e nuove regole

Scatterà il giorno della vigilia di Natale la zona rossa anche in provincia di Latina e nel Lazio, secondo le ultime regole del nuovo decreto Natale. Ma le prime restrizioni di queste festività, soprattutto per quanto riguarda gli spostamenti, sono previste già da oggi, lunedì 21 dicembre, secondo quanto disposto invece dal Dpcm del 3 dicembre scorso. Misure più rigide anche per i cittadini pontini si avranno invece negli 8 giorni di zona rossa, vale a dire dal 24 al 27 dicembre come anche il 31 dicembre e nei giorni 1,2,3, 5 e 6 gennaio, e nei 4 di zona arancione, cioè dal 28 al 30 dicembre e il 4 gennaio (qui i particolari).

La "variante inglese" del Covid isolata nel Lazio

Nella serata di ieri è stata confermata la notizia che la "variante inglese" del Covid-19 è stata isolata nel Lazio, e precisamente a Roma. L’annuncio da parte del ministero della Salute con una nota in cui si legge che "il Dipartimento Scientifico del Policlinico Militare del Celio che in questa emergenza sta collaborando con l'Istituto Superiore della Sanità, ha sequenziato il genoma del virus SARS-CoV-2 proveniente da un soggetto risultato positivo con la variante riscontrata nelle ultime settimane in Gran Bretagna”. Effettuati ieri all'aeroporto di Fiumicino controlli a 350 passeggeri in arrivo dalla Gran Bretagna; uno è rislutato positivo. (qui i particolari).

Le nuove disposizioni per i pontini

Così il Lazio si prepara ai vaccini

La Regione Lazio dispone già di 32 tank congelatori pronti nelle Asl e nelle Aziende ospedaliere e nelle strutture accreditate, compresi i Policlinici universitari e gli Irccs. Di questi,15 sono congelatori da 800 litri di capienza e 17 congelatori da 400 per un totale di stoccaggio di circa 1 milione di dosi. A confermarlo è l'unità di crisi regionale.

Coronavirus, le altre notizie

Sei sacerdoti in missione tra i pazienti dell’ospedale Goretti

Donati due congelatori per i vaccini al Goretti

Coronavirus Nettuno: 27 decessi da inizio pandemia

Coronavirus Ventotene, test rapidi ai cittadini dell'isola

Decreto di Natale, ecco quando occorre l'autocertificazione

A Latina ultima domenica di shopping prima delle chiusure

Cisterna, il centro anziani a disposizione dei medici di base per i test rapidi

Formia: chiude tre residenze private per anziani

Articolo in aggiornamento

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento