Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Coronavirus, nel Lazio meno tamponi e meno casi: sono 760, con 34 decessi e 1800 guariti

In provincia di Latina primo comune del Lazio in zona rossa nella seconda ondata. Il punto sui nuovi contagi e la campagna vaccinale

Sono 50 oggi, 15 febbraio, i nuovi casi di coronavirus registrati in provincia, con 93 pazienti guariti e una vittima. Un dato in netto calo rispetto al giorno precedente, quando i contagi sono stati 97; ma che è il risultato di un numero inferiore di test effettuati, tra molecolari e antigenici, che sono stati complessivamente poco più di 400. 

Il bollettino della Asl di Latina del 15 febbraio

Coronavirus Latina: la diffusione dei contagi

Sono 16 i comuni interessati, i numeri maggiori di nuovi pazienti nei comuni di Aprilia e Formia, mentre sono 6 nel comune di Roccagorga. I contagi del mese di febbraio arrivano a 1603, meno della metà dello stesso periodo del mese di gennaio. Nelle ultime 24 ore un'altra vittima a Terracina, che fa salire a 380 il numero di decessi in provincia dall'inizio della pandemia e a 33 nel mese di febbraio.

Coronavirus Lazio: 760 nuovi positivi

Nel Lazio diminuiscono i nuovi positivi ma a fronte di un calo dei tamponi effettuati. Su oltre 11 mila tamponi nel Lazio (2.079 più di domenica), e oltre 4 mila antigenici per un totale di oltre 15mila test, si registrano 760 casi positivi, 49 meno di domenica. Ci sono inoltre 34 decessi e 1.885 guariti. "Diminuiscono i casi, i ricoveri e le terapie intensive - commenta l'assessore D'Amato - mentre salgono i decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 4%.  Nel frattempo è stata superata la quota delle 50mila vaccinazioni agli over 80 nella regione.

Il bollettino della regione e i contagi nelle province

Per quanto riguarda il bollettino, sono 38.430 i casi attualmente positivi al covid nell'intera regione, di cui 2.090 ricoverati, 254 in terapia intensiva e 36.086 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono in totale 176.129, i decessi 5.506 e il totale dei casi esaminati è pari a 220.065. A Roma i casi sono 376, in provincia di Roma 273, nel resto delle province del Lazio 111: oltre ai 50 della Asl di Latina, se ne contano 41 a Frosinone, 13 a Viterbo, 7 a Rieti.

Roccagorga diventa ufficialmente "zona rossa"

Ma a destare la preoccupazione maggiore è il piccolo paese lepino di Roccagorga,dove nella tarda serata di ieri, al termine di un vertice convocato in Prefettura con la Asl, la Regione e il Comune, è arrivata ufficialmente la zona rossa. Il vertiginoso aumento di contagi, a partire dai due cluster scoppiati nei giorni scorsi in una scuola dell'infanzia e in una casa di riposo per anziani, ha fatto scattare le misure restrittive contenute in un'ordinanza pubblicata dalla Regione Lazio e operativa a partire da oggi, 15 febbraio. Il comune conta complessivamente 4.500 abitanti e sono stati 67 i nuovi casi di covid accertati solo nelle ultime due settimane. C'è apprensione in paese anche per i referti dell'istituto Spallanzani di Roma, che dovrà confermare o meno la presenza sul territorio della variante inglese del covid. Anche nella seconda ondata dunque la prima zona rossa del Lazio arriva in un comune della provincia di Latina, come già era accaduto per la città di Fondi a marzo scorso. Chiudono le scuole, i bar, i ristoranti e i negozi eccetto quelli essenziali e sono vietati gli spostamenti dal comune se non per comprovanti motivi di urgenza (qui tutti i divieti stabiliti nell'ordinanza regionale).

Vaccini, dal 18 febbraio prenotazioni al via per il personale scolastico

Da giovedì 18 febbraio il personale scolastico e universitario, docente e non docente, con età compresa tra 18 anni (anno di nascita 2003) e 55 anni (anno di nascita 1966) senza patologie, potrà prenotare il proprio vaccino anti covid. Può prenotare la vaccinazione il personale scolastico e universitario assistito dal Servizio Sanitario Regionale (SSR) della Regione Lazio, ovvero tutti coloro che sono assistiti da un medico di base convenzionato con il Servizio sanitario della Regione Lazio.

Al via anche in provincia le vaccinazioni con siero Astrazeneca

Cominciano oggi, lunedì 15 febbraio, anche in provincia di Latina le vaccinazioni con il siero di Astrazeneca. Due i centri vaccinali allestiti sul territorio: presso un'ala del centro sociale di via Vittorio Veneto a Latina e presso l'ospedale Fiorini di Terracina. Si procede in prima battuta con il personale medico ancora non vaccinato. A Roma invece sono iniziate questa mattina le somministrazioni anche alle forze dell'ordine (qui tutti i dettagli).

Divieto di spostamento tra le regioni fino al 25 febbraio

Anche per la provincia di Latina e per tutto il Lazio resta valido fino al 25 febbraio il divieto di spostamento tra le Regione. Lo scorso venerdì 12 febbraio, infatti, è arrivato dal Consiglio dei Ministri, l’ultimo dell’era del Conte-Bis, il via libera al decreto legge che proroga il blocco degli spostamenti tra le Regioni, anche quelle gialle, dal 15 al 25 febbraio (qui la notizia).

Coronavirus, le altre notizie

Roccagorga: chiuso anche il cimitero

Ipotesi lezioni fino al 30 giugno: contraria la Gilda insegnanti

Roccagorga: scuole chiuse e didattica a distanza

Coronavirus Minturno: contagi in calo a febbraio

Al cimitero di Fondi un boschetto di cipressi in memoria delle vittime del Covid-19

Aprilia, all'ex Claudia test rapidi dei medici di base

Sezze, targa ricordo al Pat per l'infermiere Lidano Petrianni morto di covid

Fondi: attivato un secondo punto vaccinale per gli over 80

Piano vaccinale del Lazio, D'Amato: "Over 80 entro aprile, poi ultra 75enni"

Campagna della Regione per l'uso della mascherina

Sviluppo post Covid: protocollo tra sindacati ed Unindustria

Articolo aggiornato alle 19.38

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nel Lazio meno tamponi e meno casi: sono 760, con 34 decessi e 1800 guariti

LatinaToday è in caricamento